[news] – Donne contro il Femminicidio #5: le parole che cambiano il mondo con Loriana Lucciarini | intervista su Oubliette Magazine

LEGGI TUTTA L’INTERVISTA QUI

Loriana Lucciarini ospite di Oubliette Magazine, intervistata da Emma Fenu per parlare di femminicidio, cultura e società | ECCONE UN BREVE ESTRATTO |

«Femmina»

Se escludo questa parola dal suo legame semantico e dal valore che la società attribuisce al termine e lo “ascolto” per come lo percepivo da piccola, esso ha per me una connotazione positiva. Racchiude tanto di buono – la natura, la bellezza, la forza, la protezione, l’indipendenza – legato a una sola immagine: la potente leonessa che vive in gruppi familiari, assieme ad altre leonesse, indomabile e fiera, indipendente, che basta a se stessa.

La  leonessa, forte, materna, coraggiosa e libera è per me l’emblema della femmina in natura.

Ma il termine femmina, riferito alle donne, si sporca e diventa sinonimo di altro, perde fierezza, passione e forza e s’incupisce, trasformandosi in gabbia. Perché la società mette cappi, catene. E femmina per le donne acquista valenza negativa, trasformando l’individuo in oggetto, terra di conquista, genere da predare e sottomettere, al quale togliere la libertà, la forte indipendenza, la dignità di essere sé.

Ecco perché, ormai da molti anni, vivo e percepisco questa parola in modo ambivalente: perché questo secondo significato, che arriva sempre dopo ma s’impone nella mia testa in modo violento, ha termini umilianti che si legano al primo annullandolo, arrivando a imporre solo il valore negativo, che mi ferisce e mi irrita. (…) | LEGGI TUTTO

Annunci

[bella notizia!] – Sono tra i 7 finalisti del contest Oubliette!

 

Hanno comunicato i nomi dei 7 finalisti della sezione Racconti brevi (sez. a) del contest Oubliette “La stagione dei Papaveri”… tra i quali ci sono io! Adesso rimaniamo in attesa degli esiti ma intanto è una bella notizia che volevo condividere con voi!

Finalisti  Sez. A
Domizia Moramarco
Loriana Lucciarini
Angelo Cosentino
Valerio Nasetti
Marco Bertoli
Andrea Pieto
Alberto Castrini