[eventi] – Centomila poeti per il cambiamento, anche quest’anno Scintille d’Anima organizza evento web sul blog | 30 settembre 2017

Scintille d'Anima

Come è ormai consuetudine, anche quest’anno il blog Scintille d’Anima e Loriana Lucciarini sono tra gli organizzatori dell’evento mondiale 100 TPC – Centomila poeti per il cambiamento.

Via web, sul blog, il giorno 30 settembre verranno pubblicate poesie di autori internazionali, per diffondere il messaggio di speranza che i versi, la sensibilità e l’animo umano riescono a produrre.

Apro il lancio di questo evento con i versi di Walt Withman, poeta, scrittore e giornalista statunitense, cantore della libertà e di un ideale visionario che mette l’essere umano al centro rispetto al senso di percezione e comprensione delle cose.

La poesia salverà il mondo

Il mondo sottomarino,
Foreste al fondo del mare, i rami, le foglie,
Ulve, ampi licheni, strani fiori e sementi,
folte macchie, radure, prati rosa,
Variegati colori, pallido grigio verde,
porpora, bianco e oro, la luce vi scherza
fendendo le acque
Esseri muti nuotan laggiù tra le rocce,

View original post 115 altre parole

Annunci

Contro la violenza sulle donne «Mille voci contro la violenza» a Milano | Parte la campagna raccolta fondi per realizzare l’evento, fondamentale il TUO contributo!

Scintille d'Anima

Hi followers! 😀

Vi avevo anticipato che ci sono tante interessanti iniziative che bollono in pentola, sì? Ecco, oggi vi parlo di un evento che si sta organizzando e che alzerà un coro di voci contro la violenza. Si tratta di…

«Mille voci contro la violenza»

e si terrà il 26 novembre, a Milano, presso il Politeatro in viale Lucania 18, con inizio alle ore 16:00

mille-voci-contro-la_1504223682.jpg

L’evento è a ingresso gratuito e vedrà la partecipazione di tanti artisti e intellettuali, ognuno di loro salirà sul palco e porterà la sua voce, che si unirà alle altre, per levare un coro forte e potente per dire “Basta!” alla violenza sulle donne.

Inizialmente ideato dalla scrittrice Emma Fenu, l’evento ha trovato come promotori convinti i blog culturali e letterari di Parole ad hoc, Cultura al Femminile, Medicamenta-lingua di donna e altre scritture, Donne che emigrano all’estero, Gli scrittori della porta…

View original post 515 altre parole

eventi – Loriana Lucciarini alla festa della Cgil Basilicata per parlare di libri, violenza e donne | «4 Petali Rossi» arriva a Potenza, 10 settembre, ore 17.30

La writer e scrittrice Loriana Lucciarini sarà ospite alla festa “Liberiamo il lavoro” della Cgil Basilicata, il giorno 10 settembre, per presentare il volume 4 Petali Rossi, contro la violenza di genere.  L’appuntamento è a Potenza, alle ore 17.30.

Parteciperanno Anna Russelli (segretaria generale Cgil Basilicata) e Francesca Re David (segretaria generale Fiom-Cgil)

Potenza

Breanne Butler, organizzatrice della Womens’ March intervistata da Loriana Lucciarini per il web magazine «Gli Scrittori della Porta Accanto»

Ho avuto l’onore e il piacere di incontrare Breanne Butler, una delle organizzatrici della marcia delle donne contro Trump, diventata la Womens’ March, un evento mondiale. Ho approfittato per farle questa intervista…

L’intervista completa è sul webmagazine Gli Scrittori della porta accanto –> qui

GSPA intervista butler.png

 

 

[news] – Tutta da leggere l’antologia poetica 2017 di «Goccia a Goccia»

L’antologia poetica Goccia a Goccia 2017 è conclusa.
Come ormai da tanti anni il curatore, Matteo Cotugno ha dato il meglio di sé per dare diffondere la poesia.
Tra tanti bravi autori ci sono anche io (a pagina 71 con “Le parole resistono, le parole restano” dedicata al poeta palestinese Ashraf Fayadh).
Gli argomenti a sfondo sociale trattati offrono versi per riflettere, per pensare, per emozionarsi, capaci di toccare le corde del cuore.
Si può leggere gratuitamente qui

 

 

Vacanze: finalmente si va in pausa. Ecco le novità per settembre | Vita da blogger. Vita da scrittrice

images

Carissim*  followers vi mando un abbraccio virtuale grandissimo, per questa pausa estiva!

Una pausa che è utile per tutti per ritemprare spirito e corpo e ritrovarci carichi per settembre.

Io passerò le mie vacanze in completo relax, in compagnia delle persone che amo e dei miei amati libri: sono pronta per partire per mille avventure! 😀

Voi, invece, che farete? Come vi siete organizzati queste vacanze 2017?

 

Vi anticipo che a settembre troverete delle novità.

È da tempo che ci rifletto su (e già l’anno scorso avevo paventato cambiamenti drastici): perché non riesco più a seguire i mille blog e le mille attività correlate alla scrittura mi portano via il poco tempo che ho a disposizione e che, invece, vorrei utilizzare per scrivere.

Ergo: è necessario un cambiamento!

Questo blog, pertanto, subirà una radicale trasformazione, diventando una vetrina statica di me, come autrice. Gli articoli finora pubblicati verranno deviati altrove e non saranno previsti particolari aggiornamenti, se non quelli di particolare rilievo (ad esempio, nuove pubblicazioni). Verrà implementata e resa operativa, invece, la pagina facebook Loriana Lucciarini – scrittrice, che diventerà il canale di comunicazione unico per le news letterarie che mi riguardano.

Anche gli altri blog, legati alla mia produzione letteraria, si trasformeranno in blog-vetrina per archivio; sostituiti dalle pagine facebook dedicate che si trasformeranno nel sistema esclusivo di informazione e aggiornamento. Ecco perché ve le elenco qui, così potete iniziare a seguirle:

Attivo e aggiornato rimarrà quindi solo Scintille d’Animache proseguirà la sua attività di blog letterario, continuando a postare i propri contenuti (recensioni, interviste e incontri con scrittori, presentazioni letterarie) con regolarità.

Ciò che non sarà più nel web esisterà, invece, sui social network.

Tutto ciò dovrebbe consentirmi maggiore concentrazione, gestione semplificata e continuativa per i contenuti di Scintille, delegando ai post veloci su facebook la comunicazione che mi riguarda, per un esito più immediato, incisivo e diretto.

Così forse potrò dedicarmi alla scrittura a tempo pieno, nel tempo a disposizione che ho.

Nuovi progetti, infatti, girano nella mia testolina. La trama di almeno due nuovi romanzi ingombra la mente; oltre a storie vecchie che scalpitano per vedere la luce da tempo.

L’esigenza di dar vita ai miei mondi di carta e inchiostro è diventata ormai prioritaria ed è per questo motivo che era necessario riorganizzare tempi, spazi, energie.

Continuate a seguirmi, se vi piace ciò che ho costruito finora e… con voi ci si vede a settembre direttamente su Scintille d’Anima .

BUONE VACANZE A TUTTI!

Loriana Lucciarini

[eventi] – Loriana Lucciarini presenta a Nepi il romance “Il cielo d’Inghilterra” nella kermesse artistica «Non solo libri… Libri e non solo»

loriana

Ringrazio l’associazione culturale “Antiquaviva”, la cartoleria Gregori, la Pro Loco di Nepi per l’organizzazione della serata di cui sarò ospite domani.

Si parlerà di emozioni, lbiri, storie  e amore nella suggestiva location del Forte dei Borgia, tra arte, cultura, musica sotto le stelle…

Vi aspetto!

Loriana

Violenza di gruppo: assurde le dichiarazioni del Sindaco di Pimonte, aperta petizione on line per richiederne le dimissioni

Lo stupro della quindicenne? Una “bambinata”, una cosa ormai passata…

images«Come la vogliamo definire? Una bambinata… È successo, è un fatto isolato, sono tutti minori e dai minori che cosa ti puoi aspettare? È successo, ormai è passato». Così, a l’Aria che tira del 3 luglio, Michele Palummo, sindaco di Pimonte, parla dello stupro di gruppo avvenuto mesi fa nel comune del Napoletano nei confronti di una ragazzina di 15 anni la cui famiglia ha deciso di lasciare l’Italia. Parole che hanno provocato polemiche, arrivando tutti a chiedere le sue dimissioni. [dall’articolo del Corriere del Mezzogiono, qui per leggere tutto]

Ecco, mi sono indignata. E tanto. Così tanto, che ho deciso di aprire una petizione on line che vi chiedo di firmare, per richiedere le dimissioni del Sindaco, Michele Palummo!

FIRMATE ANCHE VOI LA PETIZIONE ON LINE – QUI

 

Ma ho fatto anche di più. Ho scritto direttamente al Sindaco.

Ho scritto una lettera – che è poi la stessa usata per la petizione. Perché, come scrivo nella missiva,

«chi liquida un reato sessuale ai danni di una minorenne come un gioco tra bambini è indegno, soprattutto se ricopre un ruolo istituzionale come quello di Sindaco.
Le scuse tardive e inefficaci non alleggeriscono il peso di quanto affermato davanti alle telecamere, dimostrando una volta di più l’incapacità di rappresentare tale carica. Le dichiarazioni, del resto, sono solo la punta dell’iceberg di una vicenda delicata e dalle connotazioni psicologiche devastanti per la vittima. Una vicenda che è stata gestita con insensibilità e incapacità dal Sindaco e dall’amministrazione comunale di Pimonte, tanto da riuscire a isolare socialmente la vittima, giudicandola e colpevolizzandola dai membri dell’intero paese con il solo risultato di obbligarla a trasferirsi con la sua famiglia altrove, per evitare ulteriore pena.»

FIRMATE ANCHE VOI LA PETIZIONE ON LINE – QUI

 

TESTO DELLA LETTERA INVIATA AL SINDACO

AL SINDACO DEL COMUNE DI PIMONTE (NA), Michele Palummo

Scrivo indignata questa email diretta al Sindaco del Comune di Pimonte, Michele Palummo, in merito alle deliranti dichiarazioni rispetto allo stupro perpetrato da un branco di ragazzini, suoi concittadini, nei confronti di una ragazza di soli 15 anni.
Le assurde dichiarazioni, rilasciate durante la trasmissione “L’aria che tira” del 3 luglio, mi feriscono come cittadina, donna, persona.
Minimizzare la violenza di gruppo, composto da 12 persone che hanno usato il branco come forza contro la vittima, definendola una “bambinata ormai passata”, quasi alla stregua di un capriccio di bimbi o di una qualche perdonabile marachella, è intollerabile e assurdo. Tali dichiarazioni dimostrano che c’è davvero tanto (troppo!) lavoro da fare per abbattere la mentalità sessista e retrograda di questo Paese, se addirittura un Sindaco – il rappresentante dei cittadini e delle Istituzioni locali – si permette di commentare in questo modo una vicenda grave che indigna l’Italia intera e ferisce ogni donna.
Chi liquida un reato sessuale ai danni di una minorenne come un gioco tra bambini è indegno, soprattutto se ricopre un ruolo istituzionale come quello di Sindaco.
Le scuse tardive e inefficaci non alleggeriscono il peso di quanto affermato davanti alle telecamere, dimostrando una volta di più l’incapacità di rappresentare tale carica. Le dichiarazioni, del resto, sono solo la punta dell’iceberg di una vicenda delicata e dalle connotazioni psicologiche devastanti per la vittima. Una vicenda che è stata gestita con insensibilità e incapacità dal Sindaco e dall’amministrazione comunale di Pimonte, tanto da riuscire a isolare socialmente la vittima, giudicandola e colpevolizzandola dai membri dell’intero paese con il solo risultato di obbligarla a trasferirsi con la sua famiglia altrove, per evitare ulteriore pena.
Ferite, queste, che potevano esserle risparmiate e che, invece, aggiungono dolore ad altro dolore.
Mi associo alle parole della parlamentare Celeste Costantino e dell’associazione Frida Khalo Pari Opportunità: «Dalla condanna in poi la comunità, anziché stringersi intorno a lei, l’ha stigmatizzata ed esclusa socialmente per un danno che lei ha subito e non perpetrato, come ha avuto modo di constatare il garante per l’infanzia e l’adolescenza della Campania, Cesare Romano. E’ sempre così: laddove una donna, in questo caso una bambina, denuncia una violenza sessuale, è lei a pagarne le conseguenze non solo per lo stupro subito, ma per l’additamento collettivo, come se fosse andata a cercarsela. Fin quando le istituzioni, come nel caso del sindaco di Pimonte, liquideranno la violenza sulle donne come una ragazzata, e gli adolescenti del nostro paese non affronteranno un percorso di educazione sentimentale condiviso tra famiglia e scuola, non possiamo che aspettarci che la storia si ripeta».
Per tutte queste ragioni, come cittadina italiana e soprattutto come donna, ne chiedo le immediate dimissioni e l’immediata rimozione dall’incarico.

In fede,
Loriana Lucciarini

(donna, cittadina italiana, scrittrice, attivista per i diritti delle donne)

Roma, 6 luglio 2017

FIRMATE ANCHE VOI LA PETIZIONE ON LINE – QUI