Il gioco dell’arte #giorno 4

Ora so esattamente dove la corrente mi voleva portare mentre io fuggivo altrove nell’oblio: qui, a scrivere la mia storia. Storia che è poi quella di tante donne, donne che non hanno più avuto voce dopo quello che hanno subìto, che ne ha devastato corpo e anima.
Per tutte loro che non ce l’hanno fatta, perse e disperse nell’orrore di quella folle guerra, la mia voce sarà la loro voce e la mia storia sarà la loro. Per avere giustizia, per ritrovare una dignità nuova in tutta questa indicibile sofferenza impossibile da dimenticare ma da cui è possibile riemergere, per impedire che altrove un’altra donna nel mondo subisca quello che abbiamo vissuto noi. Perché ciò non accada, non accada mai più.15977235_613891062150010_4908678159168288667_n

(Loriana Lucciarini, “4 Petali Rossi, frammenti di storie spezzate” – edizioni Arpeggio Libero – copertina a cura di Maria Teresa Di Mise – il volume 4 Petali Rossi sostiene con le vendite il lavoro del centro antiviolenza BeFree e ha all’interno i racconti di Arianna Berna, Monica Coppola Loriana Lollynalorilo Lucciarini Silvia Devitofrancesco e un pratico manuale SOS scritto dalle operatrici del centro, per contrastare la violenza sulle donne e il femminiidio. – link per l’acquisto)

Annunci

Un pensiero su “Il gioco dell’arte #giorno 4

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...