#ioleggoperché – Dimmi come leggi e ti dirò chi sei

lettoreIn occasione della giornata mondiale del libro questo mio post è dedicato a tutti voi lettori: sia che siate avidi e compulsivi, spiluccatori, random, del fine settimana, nottambuli, specialistici, onnivori multimediali e ipertecnologici o classici.

Sì proprio così, a tutti voi, perché ci unisce la stessa passione e l’amore per questi mondi di carta speciali e straordinari!

Il mio articolo di oggi è stato ispirato dalla lettura del post di Bustle.com (in lingua inglese), che ho trovato su internet e che ha dato il via a numerose elucubrazioni sulle spinte emotive alla lettura e alle caratteristiche psicologiche dei tipi letterari

Dunque, pensando e ragionando, ecco qui… lettrici e lettori, questo articolo è per voi! 🙂

Dimmi come leggi e ti dirò chi sei

Ognuno di noi predilige leggere in un ambiente preciso. Riflettete qualche istante per scoprire qual è il vostro e poi continuate a leggere: vi dirò che alcuni aspetti della personalità possono essere scoperti proprio dalla vostra predisposizione alla lettura. Curiosi? 🙂 Vediamo un po’…

A letto, tra soffici coperte

Evadere è il tuo motto – Leggere a letto è come una coccola e tu, che sei un vero amante dei libri, sai bene quale piacere si ricava nel leggere rilassati tra calde coperte. Ami evadere dalla realtà e pensi che trascorrere la serata immerso in casa tua (precisamente nel tuo letto!) in compagnia dei tuoi amati libri sia la condizione perfetta per il giusto relax. I tuoi difetti: la pigrizia e la predilezione per la solitudine rispetto alla tua vita sociale. Un consiglio: alterna serate con gli amici (umani) a quelle dei tuoi amici (libri): ogni tanto la vita reale offre spunti emozionanti e avvincenti, da vivere anziché da leggere!

Sul divano, in totale relax

Alla ricerca del momento perfetto – Per te la lettura è un piacere e se non lo si fa nel modo giusto è un piacere a metà. Riservi per questo momento il luogo più comodo di casa tua, il divano e ci sprofondi circondato da ogni comodità (tisana relax, copertina calda, comodi cuscini, luce adatta alla lettura, giusto silenzio). I tuoi difetti: puntiglioso, tendente al controllo della situazione. Un consiglio: rilassati, impara a considerare gli imprevisti come delle opportunità, scoprirai come si può godere di attimi perfetti anche se non perfettamente organizzati!

All’aria aperta, tra spicchi di sole e erba profumata

Aria fresca tra sogni di carta – Adori leggere all’aria aperta in un parco, baciato dai raggi del sole, con tante persone attorno a te. Anche se ogni tanto qualche piccolo fastidio interrompe la lettura (i trilli gioiosi dei bimbi che giocano pochi metri più in là, qualche insetto dispettoso, l’erba ancora bagnata che solletica le gambe) non ne tieni conto perché non c’è niente di meglio che starsene a crogiolare al sole con il mano il libro del cuore. I tuoi difetti: tendi ad isolarti troppo anche se sei una persona solare e spontanea. Un consiglio: ogni tanto alza gli occhi e guarda il mondo attorno a te, scoprirai cose affascinanti e grazie al tuo carattere comunicativo ne verrai immediatamente coinvolta!

Sui mezzi pubblici, nel tragitto quotidiano

Il tempo è denaro, soprattutto è mio! – Porti sempre il libro con te e approfitti del tragitto quotidiano in metro, sul bus o in treno per sprofondare nella lettura, nonostante la ressa nel vagone, la gente chiacchierona al tuo fianco, l’insopportabile lezzo del vicino affannato accanto a te, i fastidiosi scossoni del mezzo pubblico. Riesci a creare attorno a te un vuoto ovattato e divori pagine e pagine ogni giorno. Sei una persona organizzata che non ama perdere tempo, così lo ottimizzi facendo di necessità virtù. I tuoi difetti: utilizzi il libro per evitare di essere importunato da qualche vicino di posto loquace e, se questi non se ne avvede, incorre in pungenti silenzi e occhiatacce inceneritrici. Un consiglio: che dirti? Fantastico, continua così: ritagliare tempo per la lettura non ha controindicazioni (a meno che non sia TU il conducente del mezzo!). Ah, sì, forse una cosa c’è: ogni tanto sorridi, magari chi ti rivolge la parola è interessato a ciò che leggi e ne può scaturire un proficuo scambio di vedute letterarie!

In biblioteca

Nel tempio della lettura, alla ricerca del silenzio – Adori i libri, adori il loro odore. Ami vederli sistemati in scaffali ordinati e passare le dita sul dorso rilegato. Ami il silenzio e l’ambiente tranquillo della biblioteca, che consideri il luogo ideale per la tua lettura. Tutto questo dice di te che sei una persona sensibile e sognatrice, forse un po’ insicura, così ami ritrovarti in un luogo confortevole che possa favorire la tua immersione nel mondo fantastico. I tuoi difetti: timidezza e insicurezza fanno sì che tu abbia bisogno di punti fermi e della giusta quiete. Un consiglio: sei troppo sotto pressione e sottoposto a stress, per questo hai difficoltà a concentrarti e ricerchi luoghi silenziosi; impara a rilassati e scoprirai che una storia avvincente si potrà leggere anche in mezzo alla confusione!

Ovunque

Entusiasmo e versatilità a servizio della lettura – Leggi ovunque: alla fermata del bus, in sala d’attesa dal medico, durante la fila alla posta, in bagno, in cucina mentre fai colazione, in piscina mentre tuo figlio fa lezione di nuoto? Allora sei una persona versatile, curiosa, entusiasta delle cose, capace di sentirsi a proprio agio in qualunque situazione. Quando vieni coinvolto da una cosa sei totalmente concentrato su di essa e così avviene anche nel tuo modo di leggere: sei capace di consumare capitoli su capitoli anche scomodamente seduta su un muretto del parco o tra il viavai delle persone e la confusione metropolitana. I tuoi difetti: sei una persona entusiasta, sincera e fin disponibile e… spesso non vieni ricambiato con le stesse attenzioni! Impara a dosare l’entusiasmo e a metterlo al servizio delle cose davvero importanti.

Durante le ore di scuola o di lavoro

Il rubatempo libridinoso – Ami leggere, anche quando dovresti fare tutt’altro? Questo fa di te una persona che rosicchia tempo ai doveri della giornata; una di quelle che, pur guardando l’orologio e scoprendo di essere già in ritardo, riesce a dire “finisco questo capitolo e poi vado!”. Significa che quello che fai ti sta un po’ “stretto” e che sei un po’ ribelle e insofferente alle regole alla vita quotidiana; vita che ti sembra sempre troppo tirchia di tempo e emozioni. Questa attitudine a rubare il tempo durante le ore di attività ha sviluppato in te la capacità di riuscire a seguire più cose contemporaneamente: sei concentrato nella lettura ma vigile ai tuoi doveri. Un consiglio: richiedere costantemente la propria concentrazione su più cose contemporaneamente è faticoso e non sempre facile da attuare; impara a gestire la tua attenzione e soprattutto ad essere più puntuale!

In libreria, spiluccando tra gli scaffali

Avido lettore compulsivo – Hai un sacco di libri, sparsi ovunque a casa ma questo non fa di te una persona felice. Perché tu ami i libri, li vorresti avere tutti e questo ti causa un vuoto interiore devastante. Così ti aggiri tra gli scaffali delle librerie, spiluccando letture di qua e di là, avido di conoscenza e curioso delle nuove uscite e… continui a comprare volumi in quantità industriale, aumentando la pila che c’è già in salotto, promettendo a tutti che “basta, sono troppi, non li compro più!”. Ma poi arriva il momento in cui entri di nuovo in libreria e… la febbre riprende! I tuoi difetti: non riesci a controllare la compulsione libridinosa e il tuo conto in banca è in una situazione disastrosa perché, tra librerie, edicole e mercatini dell’usato, la tua smania non si placa. Un consiglio: imponiti di acquistare un nuovo volume solo dopo averne letti almeno tre, le tue finanze ringrazieranno!

Allora, tra il serio e il faceto, vi ci siete ritrovati? 😀 Spero di sì!

∼ Loriana ∼

Annunci

5 thoughts on “#ioleggoperché – Dimmi come leggi e ti dirò chi sei

  1. Io in particolare sui mezzi pubblici (metro e aereo quando viaggio, e treno, non macchina o autobus perché mi viene il mal di stomaco). A letto prima leggevo ma ora mi prende l’abbiocco, è l’età 🙂 sul divano no, mai letto sul divano di casa, molto raramente. In biblioteca mai. Il libreria solo spiluccato ma soprattutto manuali di lingua italiana, ovunque no, a scuola no, sul lavoro solo durante un lavoro ero in archivio mi imboscavo il libro sotto il giacchetto e andavo a leggere (era le notti di salem di King, tirava una meraviglia) e infine all’aria aperta dipende. Qui a Mosca nel parco leggo anche i libri, al mare solo i fumetti.
    Interessante Loriana, brava

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...