[interviste]

Intervista-colloquio a Charlotte Ridley (alias Loriana Lucciarini)
a cura di Vincenzo Cinanni per La Vetrina delle Emozioni    leggi l’intervista

QUANDO HAI INIZIATO A SCRIVERE,CHARLOTTE?
Ho iniziato a scrivere da piccolissima. Ho sempre amato leggere e scrivere è stata una conseguenza. Ricordo che adoravo i temi alle elementari e che, subito dopo, ho iniziato a provare a raccontare storie fantastiche: dal fantasy all’avventura. Ho ancora i testi originali di quei racconti, racchiusi in una scatola. Con calligrafia incerta e immatura descrivevo mondi immaginari… non saranno capolavori ma, mi emoziono a rileggerli…
Con l’adolescenza scrivere è diventata una necessità. E’ stato in quel periodo che ho iniziato la stesura di un romanzo, ambientato nell’Ottocento (ovviamente rimasto incompiuto) e di altre piccole storie. Poi è arrivato il momento delle poesie, lì l’anima di Charlotte si rifletteva in un foglio di carta…


PARLACI DEL TUO PERSONALE ‘’MONDO DELL’ANIMA’

Negli anni ho continuato a scrivere, per bisogno e per passione, elaborando romanzi, piccole storie, svariate raccolte di poesie. Ma è solo da qualche anno che Charlotte è accessibile a tutti. Prima questo mondo era solo mio, poi ho deciso di condividere con gli altri ed è nata Charlotte “pubblica”. Non è stato facile per me, perché il mio mondo di versi e prosa è realmente un mondo interiore e dare la possibilità agli altri di leggermi è come dare loro il permesso di “leggermi l’anima”. E’ stato un processo di fuoriuscita all’esterno, di emersione dal sommerso, faticoso ma anche liberatorio…


IL TUO RAPPORTO CON LA PRIVACY DELL’ARTISTA.

CREDI CHE L’IDENTITA’ SCRITTORIA DEBBA ESSERE SEPARATA DA QUELLA QUOTIDIANA?

Quello che scrivo riflette il mondo interiore e personale di Charlotte. Ma ovviamente non tutto ciò che scrivo riflette la vita di Charlotte. A volte è un’evoluzione d’anima, altre volte è un’immedesimazione in altrui destino, altre volte è un provare a mettermi dall’altra parte…
Il mondo di Charlotte è sommerso. L’anima stessa di Charlotte è sommersa, a rilascio lento, trattiene e poi lentamente rielabora. Mutamenti ed evoluzioni non sono visibili ma impercettibili, eppure importanti e fondamentali per cambiare tutto. Charlotte è in continuo mutamento: la sua anima s’invola in evoluzioni e anche involuzioni. Charlotte persona ha fatto scelte che ha pagato tutte sulla sua pelle, ha costruito e poi smontato pezzo pezzo la vita e se stessa. Ha perso, ha sofferto e ha reagito, si è ricomposta e ricostruita trovando in sé una forza inaspettata. Ecco l’anima di Charlotte, sfaccettata e diversa, fatta di ombra e luce, schegge e scintille d’anima trasparente… ma mai cosi’ nascosta…

 


Dietro solo polvere bruciata di antiche stelle dell’illusione / 
Davanti luminosi spicchi di cielo velato di futuro e serenità / 
Attorno il vento leggero caldo e gentile che ci sospinge, 
quasi ad incoraggiare questo nostro salto dal ieri al domani…

[©Charlotte Ridley – 2011]


 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...